• Microcredito
  • 1

Finalità del progetto

Il microcredito è un grande progetto umanitario che accetta una sfida del tutto anticonvenzionale: prestare soldi ai poveri con la convinzione che essi possano essere i migliori clienti delle banche, assicurando ritorni economici a finanziati e finanziatori.
Al centro dell’operare del microcredito c’è la persona con il suo progetto imprenditoriale di acquisizione di rinnovate capacità lavorative, con la sua volontà e con la determinazione nel realizzarlo.
Il fulcro della nostra azione è l’attenzione alla persona, che si articola in accoglienza, ascolto e accompagnamento, principi di comportamento fondamentali ed imprescindibili.
Il primo progetto della Fondazione è stato finanziato dalla Compagnia di San Paolo di Torino dal 2003 fino a dicembre 2009. Attualmente continua come “Progetto San Paolo” della Fondazione ed è rivolto a persone fisiche, piccole imprese, società di persone, o società cooperative che abbiano l’esigenza e il desiderio di intraprendere una nuova attività, o svilupparne una già esistente, ma non abbiano i requisiti per accedere al circuito bancario di tipo tradizionale, in quanto prive delle garanzie reali richieste.

La struttura, l’organizzazione e l’evoluzione

La linea operativa Dieci Talenti,in questi anni, ha attivato o ha dirette collaborazioni anche con i seguenti progetti di microcredito:

Fondo Regionale di Garanzia per il Microcredito: costituito nell’ottobre 2010 a seguito di una convenzione d’intesa tra Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa Risparmio di Cuneo, Fondazione Don Mario Operti Onlus e Confcommercio Piemonte, per il progetto “Fondo regionale di garanzia per il microcredito” rivolto a soggetti che non sono in grado di realizzare le loro idee imprenditoriali perché non dispongono di capacità di garanzia propria, per permettere loro di fare ricorso alla richiesta di credito bancario ordinario. La Fondazione Operti con la Linea Operativa “Dieci Talenti” si occupa dell’istruttoria e dell’accompagnamento dei beneficiari in tutto il territorio regionale, intervenendo con volontari messi a disposizione dalle diocesi piemontesi coinvolte. Laddove non siano presenti dei volontari in loco, la Fondazione garantisce la presenza sul territorio regionale con propri volontari di Torino.

Prestito della Speranza: realizzazione nell’ambito dell’Arcidiocesi di Torino, in collaborazione con Caritas Diocesana, del progetto CEI/ABI per attività di microcredito a sostegno delle famiglie con difficoltà economiche e per avvio di impresa.

Microcredito del Consiglio Regionale del Piemonte: convenzione con l’Osservatorio Regionale sul fenomeno dell’usura per la realizzazione di un programma di microcredito rivolto a soggetti in condizione di disagio sociale o lavorativo, nell’ambito delle attività di prevenzione antiusura.

Progetto Dschang (Camerun): convenzione con “Groupe d’Iniziative Commune Ngwessou Memia Akuanti” per il finanziamento e l’attuazione di un progetto di microcredito svolto dagli operatori locali.